Nanodiamanti per i denti: la terapia

Nanodiamanti per i denti,

I nanodiamanti stanno aprendo sempre di piA? verso una nuova strada nel trattamento dei problemi odontoiatrici che sono causati dalla perdita di tessuto osseo.
Secondo gli studi che sono stati condotti da un gruppo di ricercatori dell’UniversitAi?? della California di Los Angeles e del NanoCarbon Research Institute di Nagano (Giappone), pubblicati sul Journal of Dental Research, queste piccole particelle, prodotto collaterale dovuto dall’estrazione dei diamanti, consentono di poter somministrare in modo piA? rapido e piA? a lungo le proteine che vengono giAi?? utilizzate in odontoiatria per poter risolvere questo tipo di problemi.
Alla base di questa loro maggiore efficacia A? presente la loro particolare superficie, che permette il graduale rilascio delle proteine contenute.
Inoltre i nanodiamanti si legano in modo veloce all’osso e possono cosAi?? essere somministrati in modo non invasivo, con una sola iniezione o attraverso una soluzione ad uso orale.
Infine, come riporta Laura Moore, primo autore dello studio, ai???i primi studi dimostrano che sono ben tolleratiai???.
I nanodiamanti possono trovano applicazioni in diverse problematiche odontoiatriche, dalla perdita di osso che rende decisamente poco stabili gli impianti alla terapia pramipexole. viagra pill non prescription. dell’osteonecrosi, una malattia della mascella che puA? creare delle serie difficoltAi?? nel mangiare e nel parlare.
Dean Ho, il responsabile dello studio, sottolinea poi che ai???dato che sono utili per somministrare una varietAi?? cosAi?? ampia di terapie, i nanodiamanti potrebbero potenzialmente influenzare diversi altri aspetti della chirurgia orale, maxillofacciale e ortopedica, cosAi?? come della medicina alternativa.”

 

immagine: google immagine
fonte: google news buy Cialis Super Active, cheap Zoloft.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *