Assistente alla poltrona: requisiti e compiti

assistente alla poltrona

assistente alla poltrona

La��assistente alla poltrona A? una figura professionale polivalente alla��interno di uno studio dentistico. Infatti collabora direttamente con il dentista e si occupa sia della parte amministrativa dello studio medico, che di dare supporto alle attivitA� concernenti il trattamento odontoiatrico svolto dal dentista.

La��assistente alla poltrona si occupa del cliente durante tutto il processo del servizio offerto dalla��odontoiatra, dal suo arrivo allo studio, fino al momento del congedo.

Dunque A? responsabile anche della pulizia, sterilizzazione e manutenzione delle attrezzature dentistiche.

Gestisce la��agenda degli appuntamenti, la��archivio degli schedari, cartelle e materiale radiografico dei pazienti.

Si occupa degli ordini dei materiali odontoiatrici e di controllare le scorte di magazzino.

Quali sono i requisiti per poter diventare assistente alla poltrona?

La��assistente alla poltrona non deve necessariamente aver conseguito una laurea in ambito medico sanitario, ma deve aver preferibilmente frequentato un corso di specializzazione per esercitare questa professione.

Alcuni requisiti soggettivi e caratteriali sono necessari per svolgere la professione di assistente alla poltrona:

  • Avere un temperamento calmo, un carattere paziente e un atteggiamento rassicurante nei confronti del cliente;
  • Ottime capacitA� di relazionarsi col pubblico;
  • Precisione nello svolgimento delle mansioni lavorative;
  • Scarsa impressionabilitA� e nessuna reazione alla vista di sangue o di resistenza del cliente;
  • Ottima capacitA� organizzativa e di gestione logistica dello studio;
  • Ottima conoscenza e capacitA� di utilizzo del computer e dei sistemi informatici piA? diffusi.

I corsi formativi per la professione di assistente alla poltrona sono solitamente autorizzati dalla Regione ed erogati dagli enti idonei.

Le materie trattate durante i corsi in linea generale sono:

  • anatomia e fisiologia del cavo orale;
  • studio degli strumenti medici dentistici piA? utilizzati;
  • le principali tecniche di disinfezione e sterilizzazione degli strumenti e della��ambiente di lavoro;
  • lo studio delle principali nozioni tecniche e contabili;
  • normativa sulla privacy e segreto professionale;

Alle lezioni teoriche si affiancano le lezioni pratiche per apprendere tutte le mansioni che vengono svolte nello studio dalla��assistente alla poltrona.

Fonti:A�http://www.dentistadiqualita.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *