Conviene o meno lo sbiancamento dei denti?

sbiancare i denti

I procedimenti di sbiancamento dentale, che vengono proposti attraverso internet, molto spesso si possono rivelare una vera e propria delusione per vari motivi; molte persone infatti decidono di voler acquistare dei trattamenti sbiancanti con sconti vantaggiosi tramite internet, ma senza effettuare una visita preventiva, ovvero senza eseguire una corretta diagnosi del tipo di discromia.
Una possibile e buona offerta potrebbe poi diventare nel tempo anche una spiacevole esperienza negativa.
Il termine che fa riferimento allo sbiancamento dei denti , ovvero dalla��inglese: a�?bleachinga�?, nella lingua italiana non ha nessuna traduzione.
I piA? esperti tra odontoiatri ed igienisti dentali considerano il termine anglosassone come una correzione delle discromie dentarie.
In molti testi sono invece presentati molti tipi di discromie dentarie e tralaltro sono presenti delle importanti classificazioni che sono incentrate sulla loro origine e che consentono di poterle definire come intrinseche, estrinseche o anche genetiche
Qualsiasi tipologia di discromia ha delle caratteristiche diverse, per cui deve essere pertanto trattata in modo opportuno; non si possono ridurre solo allo studio di un singolo protocollo, con gli stessi metodi e utensili, il trattamento di tutte le discromie.
E’ fondamentale la diagnosi della tipologia di discromia che deve essere effettuata dal medico odontoiatra, A? al base del trattamento che poi consentirA� la cura di parte del nostro corpo, il quale deve essere mantenuto in perfetta salute senza pericolo di danni o di insuccessi.
E’ sempre utile una��accurata diagnosi, dopo aver effettuato dei dati anamnestici, seguiti da accertamenti diagnostici e da rilievi clinici, per poter poi correggere alcune discromie dentali.

Lo sbiancamento dei denti non A? raccomandato nei bambini ed adolescenti di etA� inferiore ai 16 anni, in quanto la camera pulpare, segue il processo di crescita dentale fino a quella��etA�. Lo sbiancamento dei denti in soggetti under 16 potrebbe irritare la polpa o causare iper-sensibilitA� grave. Lo sbiancamento dei denti poi A? altamente sconsigliato nella gravidanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *