Denti Hi-Tech

denti pc

Il dato A? stato rilevato da un’indagine dell’istituto di ricerche di marketing Key-Stone altamente specializzato nel settore della salute e benessere, che ha eseguito l’analisi su un campione definito da 1000 dentisti, oltre 600 laboratori odontotecnici e ben 100 aziende del mercato, che tuttavia ha evidenziato come anche per il 2010 sia presente un netto trend negativo delle visite.
Stanno continuando a diminuire gli italiani che data la difficile congiuntura economica, riescono a potersi occupare della salute del loro sorriso.
Il settore continua a segnare un netto calo: un calo di 2,5 milioni per le visite negli studi dentistici, portandosi a 55 milioni nel 2010, di contro ai 60 milioni del 2008, mentre il giro d’affari che A? stato dichiarato dai laboratori odontotecnici ha tuttavia perso il 14%.
Una riduzione che poi si A? fatta sentire maggiormente al Sud.
Se il trend che A? stato analizzato dai paziente A? decisamente negativo A? aumentato parallelamente il mercato che ha registrato nel 2010 un +7,4% ( con un giro d’affari di 1,2 miliardi).

Un altro aspetto da considerare A? la Soft implantology ovvero una tecnica che limita il trauma chirurgico e recupera la protesi stessa del paziente (che dopo i 65 anni prede la stabilitA� necessaria per la masticazione) stabilizzandola con due o tre impianti, (praticando due o tre piccoli fori) uniti fra di loro con una barra elettrosaldata. Il tutto con un sanguinamento minimo (per evitare effetti collaterali a chi usa anti-aggreganti), senza dolore, e in tempi stretti. Con poco piA? di una��ora da��intervento, grazie a questa metodica conservativa e poco invasiva si torna a casa con un sorriso smagliante e una protesi provvisoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *