Senza denti per un mal di testa

senza denti

Il rimedio che A? stato optato da un dentista della��Asl di Lecce , di voler estrarre tutti i denti a un uomo di Surbo, dopo averli ritenuti la fonte del suo male, non ha avuto effetto e per questo il professionista ora A? indagato con l’accusa pesante di lesioni colpose.
La��inchiesta tuttavia potrebbe avere una clamorosa svolta: ieri il pm Elsa Valeria Mignone , ha deciso di ascoltare il perito che A? stato incaricato di voler rispondere alla domanda: la��estrazione era consigliabile in particolar modo visti i sintomi, o comunque era necessaria a prescindere da questi?
Secondo l’esperto si parlava di denti che erano di denti che purtroppo giA� compromessi. Inoltre, la sintomatologia poteva far pensare a delle difficoltA� per l’interpretazione da parti degli specialisti di altri settori, neurologo e otorino), consultati dal paziente, decisamente piA? pertinenti alla patologia infine diagnosticata, ossia a�?cefalea a grappolo cronicaa�? .
Tutto ha avuto inizio il 26 agosto del 2012, quando il malcapitato raggiunge il pronto soccorso in preda ad un fortissimo dolore alla��emicranio sinistro, che si potrae dalla��occhio alla nuca, che aveva giA� sopportato giA� da due giorni.
Dopo il suggerimento del neurologo che lo prende in cura, si rivolge alla��odontoiatra convenzionato che, alla prima visita, decide di voler estrarre tre denti.
L’estrazione A? continuata sempre sperando che il malore potesse passare ma l’uomo si A? cosA� ritrovato senza denti.
Oltre al danno A? poi arrivata la beffa, perchA� secondo quanto A? stato riportato al paziente, la perdita dei denti ha aumentato il malessere, ha provocato un danno estetico, biologico, morale e patrimoniale.
Il dentista A? ora assistito dagli avvocati Luigi e Roberto Rella.

 

immagine: google immagine
fonte: google news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *