Informazioni per l’autorizzazione sanitaria per studi dentistici

L’apertura, il trasferimento, e la modifica locali, modifica all’attivitA� o in merito alla specialitA� di ambulatori medici e/o odontoiatrici e poliambulatori che hanno individualitA� ed una propria organizzazione ed autonomia e quindi non formanti uno studio privato o personale nel quale il medico puA? esercitare la propria professione.
Gli ambulatori medici consentono di avere le stesse caratteristiche delle case e degli istituti di cura che possono essere autorizzati anche in merito a chi non A? medico purchA? siano rivolti verso di loro.
Da ciA? non possono essere soggetti ad autorizzazione i gabinetti personali e privati per i quali i medici generici e specializzati possano esercitare la loro professione.
Altri criteri per la definizione delle attivitA� che sono soggette al regime autorizzatorio si possono reperire da quanto A? stato dispostoA�della��art.8-ter D.Lgs. 502/1992 s.m.i. che pone l’autorizzazione sugli studi odontoiatrici, oltre che medici e di altre professioni sanitarie, “a��ove si attrezzi per erogare prestazioni di chirurgia ambulatoriale, ovvero procedure diagnostiche e terapeutiche di particolare complessitA� o che comportino un rischio per la sicurezza del paziente..”.
Per gli ambulatori che invece hanno l’intenzione di esercitare presso locali sotterranei o seminterrati viene anche rilasciata dall’A.S.L.-S.Pre.S.A.L. l’autorizzazione in merito ai sensi del D.M. 81/2008, la quale tuttavia rimane valida fino a quando le strutture, gli impianti ed il ciclo lavorativo possono restare immutati.
Fra tutte le attivitA� che vengono sottoposte al procedimento A? compreso il Subingresso sia nella titolaritA� e nella gestione della��azienda, per atto tra vivi o per causa di morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *